turinit

Ordine minimo

Ordine minimo

CONDIZIONI DI VENDITA

Siamo un INGROSSO senza servizio al banco
Orari ufficio: 8.30 - 12.30
13.30 - 17.30

Fissa un appuntamento prima di venire a trovarci o potresti dover aspettare molto tempo
Clicca qui e combina al meglio la tua visita
Tel. 011/27.35.591Salva

AB PREMIUM

Premi Sconti
Newsletter Consulenze
ISCRIVITI ORA!

Nastro più appiccicoso

ZERES: il sistema di vendita dell'estensibile che

ELIMINA I COSTI di INTERMEDIARI e ABBATTE I COSTI di PRODUZIONE

VISITA IL SITO ZERES NUMERO 1 DEL FILM ESTENSIBILE

LE NOSTRE CASE HISTORY

 

L'imballo per la serie di 3 tavolini rotondi

Un nostro cliente produce oggetti di design in metallo per arredamento lavorati al laser.

Abbiamo già realizzato per lui numerosi imballi per scaffali, appendiabiti e altri oggetti.

In collaborazione con il loro distributore in America, hanno deciso di lanciare una serie di tre tavolini rotondi, con una base pesante, uno stelo verticale e un ripiano in metallo laccato, sagomato e traforato al laser.

Il prezzo medio di vendita per ogni pezzo è superiore ai 1.000 dollari

Sono stato chiamato a discutere con il mio cliente di Torino e con il distributore americano per studiare un imballo che andasse bene sia per la spedizione a container completi da Torino agli stati uniti, sia per la sua successiva distribuzione ai negozi di arredamento americani.

Il problema principale era garantire nel modo migliore l’integrità della verniciatura, pur avendo un oggetto che pesava da 15 a 30 chili a seconda del modello.

Il primo nostro suggerimento accolto dal cliente è stato quello di spedire i tavolini capovolti.

Abbiamo poi studiato:

1) Una pedana in legno, che il cliente ha poi comprato dal suo abituale fornitore di pedane

2) Un foglio in truciolato da mettere sulla pedana, e uno da mettere sopra l’imballo, con dimensioni di 5 cm superiori all’imballo, ed eguali alla pedana per assicurare protezione all’imballo in cartone da urti laterali.

3) Una scatola in cartone a doppia onda pesante di dimensioni 5 cm più larga del tavolino

4) Un protettivo inferiore in polistirolo espanso sagomato al laser per seguire i contorni del lato superiore del tavolino, nello spessore di alcuni centimetri.

5) Un protettivo superiore in polistirolo espanso con incavo circolare, che andava a calzare sulla base del tavolino capovolto

L’operazione di imballaggio prevedeva:

- Sistemazione del foglio in truciolato sulla pedana

- Montaggio della scatola in cartone, e inserimento del protettivo inferiore.

- Inserimento del tavolino capovolto

- Inserimento nella scatola del protettivo superiore

- Chiusura della scatola

- Sistemazione del foglio di truciolato superiore

- Bloccaggio dell’intero imballo sulla pedana tramite reggette di plastica.

Tutto l’imballo era studiato per garantire la massima protezione al prodotto e una elevata rapidità nel completare l’imballo.

 

I risultati sono stati molto positivi, ed il cliente ha riordinato gli imballi per una seconda serie di produzione, senza richiedere nessuna modifica.

 

Il giusto compromesso tra l'efficacia dell'estensibile e la fatica del magazziniere

Un nostro cliente mi ha contattato per un problema con il film estensibile tradizionale sia manuale che macchinabile che utilizzava, poiché il costo del bancale avvolto era troppo elevato e il magazziniere faceva troppa fatica nei periodi di punta pre-natalizi e quando deve avvolgere manualmente molti bancali al giorno. Volevano anche ridurre il consumo di plastica per ogni bancale avvolto, migliorare la gestione ecologica, ridurre le rotture sugli spigoli e migliorare la stabilità dei bancali spediti.

ANALISI DELLA RIDUZIONE DEL COSTO PER BANCALE

Partiamo dal conteggio sul film macchinabile: ci basiamo sui prezzi proposti durante il mese di maggio 2018 da AB Imballaggi per acquisti a bancali completi.

Abbiamo ipotizzato un bancale standard da cm 120x80, su cui vengono dati 16 giri di film estensibile da 4 metri al giro, per un totale di 64 metri.

Il film standard da 23 my su un avvolgi pallet standard ha un allungamento del 60%, per cui i 64 metri allungati diventano 40 metri in bobina, per un peso di 425 grammi. Notiamo che spesso per evitare rotture i magazzinieri la macchina viene regolata su una tensione più bassa, per cui riscontriamo spesso pesi del ballotto di film utilizzato intorno ai 500 grammi.

Il costo al chilo anima compresa e CONAI escluso è oggi di 1,53 euro al kg.

Il costo del film a peso netto, CONAI compreso, diventa 1,88 al kg.

Un ballotto da 425 grammi costa 80 centesimi; un ballotto da 500 grammi costa 94 centesimi.

Se invece utilizziamo ABIABI’ film estensibile doppio risparmio, da 13 my con allungamento all’80%, avremo:

  • I 64 metri allungati diventano 35 metri in bobina, con un peso di 212 grammi
  • Il costo lordo di 2,30 al kg, e quello netto di 2,73 €/kg

Un ballotto da 212 grammi costa 58 centesimi e uno da 250 grammi ne costa 68, con risparmi evidenti

Con il film manuale si hanno risultati anche migliori, perché a parità di sforzo manuale il magazziniere riesce ad ottenere un miglior allungamento: si passa normalmente da un allungamento 35/40% del 23 my ad un allungamento del 60/70 % del film ABIABI’.

ANALISI DELLA RIDUZIONE DELLO SFORZO DEL MAGAZZINIERE

Non è immediato quantificare in modo preciso la riduzione dello sforzo, in quanto dipende dal magazziniere (quanto robusto, se uomo o donna) e da come sta lavorando (quanti bancali deve avvolgere al giorno).

Ma a prescindere dai dati soggettivi, abbiamo due parametri oggettivi, che possono servire a darci una accettabile valutazione.

1.       Allungare un film da 13 my a parità di altre caratteristiche riduce lo sforzo del 43%

2.       Le resine di ABIABI’ sono più elastiche e meglio allungabili, e questo riduce lo sforzo di un 20%

Sommando le due caratteristiche, si può ipotizzare uno sforzo muscolare dimezzato.

Resta sostanzialmente immutato lo sforzo di moto, rappresentato dal girare attorno al bancale, per cui la riduzione globale dello sforzo si può ipotizzare intorno al 25%.

Di conseguenza:

  • Nei periodi di punta il magazziniere fa meno sforzo e meno fatica, quindi lavora meglio e con più tranquillità
  • Nei periodi a bassa stagionalità il magazziniere riduce del 20% circa il tempo che impiega a preparare un pallet, e aumenta l’efficienza aziendale.

Entrambi questi risultati sono stati confermati da molte valutazioni empiriche sui nostri clienti, e potranno essere validate da prove pratiche presso la vostra azienda.

LE ALTRE CARATTERISTICHE DI ABIABI’

ECOLOGIA: Il consumo di plastica viene dimezzato: è un aspetto positivo sia per voi, che per eventuali vostri committenti che siano certificati ISO 14.000 (ambientale).

ROTTURE SUGLI SPIGOLI : i vostri bancali oggi sono regolari, e quindi non avete evidenziato problematiche di rottura. Ma lavorando come terzisti potrebbero sempre arrivarvi bancali irregolari o con spigoli vivi, che creano molti più problemi. Le resine di ABIABI’ sono a fibra molto lunga e lavorate in modo da evitare la propagazione della rottura. Il film si buca sugli spigoli, ma non si strappa, permettendo così di continuare l’avvolgimento senza dover ricominciare da capo.

STABILITA’ DEI BANCALI :  anche qui oggi non avete problemi, ma potreste in futuro dover avvolgere bancali meno equilibrati. Un film estensibile più allungato, come un elastico più teso, blocca meglio il carico, anche per spedizioni su lunghe distanza. Questo è soprattutto vero per l’avvolgimento manuale sotto Natale, quando un magazziniere stanco tira poco il film.

Da quanto emerso, abbiamo ritenuto quindi che la soluzione migliore sia l’utilizzo del film ABIABI’, sia manuale che macchinabile.

AB Imballaggi - Strada del Pascolo, 65/15 Torino - P.I.  04895300012